ULTIME NEWS

DATA DI PUBBLICAZIONE

15 Ottobre 2018

Co.Ge.Pir. raccolti 30.000 razzi e fuochi di segnalazione scaduti dalle imprese convenzionate

Al 58° salone nautico di Genova presentati i risultati del primo quadrimestre di attività del consorzio volontario.

Nella sola estate 2018, primo periodo di attività del Co.Ge.Pir. – Consorzio Gestione Pirotecnici – sono stati raccolti e portati a termodistruzione circa 30.000 “razzi” di soccorso, pari a 7.513 kg di prodotti scaduti. E’ quanto emerso dalla presentazione dei primi dati operativi del Consorzio, effettuata in occasione del 58° Salone Nautico di Genova. “La corrispettiva massa attiva sottratta in questi pochi mesi di lavoro dalla dispersione nell’ambiente o a usi impropri è pari a oltre 3 tonnellate di esplodente” – commenta soddisfatto il Direttore Generale Co.Ge.Pir.  Piervittorio Trebucchi.

Leggi l’articolo completo

DATA DI PUBBLICAZIONE

3 Agosto 2018

Discarica di Spiritu Santu, rogo causato da razzi di soccorso.

Sono stati smaltiti nel secco residuo. Perfetta la macchina dei soccorsi, prime analisi dell’aria a norma.

OLBIA. La certezza è arrivata nel pomeriggio, dopo una lunga notte di fuoco e le bonifiche della discarica nel primo pomeriggio. La causa del rogo che per quasi 24 ore ha tenuto Olbia e Loiri Porto San Paolo con il fiato sospeso è da attribuire ad alcuni razzi di soccorso, di quelli a pistola che vengono sparati dalle barche entro tre miglia dalla costa. Rifiuti speciali smaltiti però nel secco residuo. Una scelta scellerata che ha innescato l’incendio nel pomeriggio di mercoledì.

Leggi l’articolo completo

DATA DI PUBBLICAZIONE

24 Aprile 2018

Abbandona razzi di segnalazione nella differenziata: “Sarebbero potuti esplodere”

L’uomo, un cittadino della terraferma, è stato sanzionato. Il pericolo che durante la triturazione dei rifiuti, i razzi si potessero incendiare, dando origine ad una reazione a catena.

Multato un cittadino che ha buttato razzi di segnalazione scaduti in una campana della differenziata. Nei giorni scorsi è stato individuato, identificato e multato peri 167 euro, un uomo che aveva gettato alcuni razzi di segnalazione da barca scaduti in una campana di vetro plastica e lattine. Un gesto che avrebbe potuto avere ripercussione negative in fase di smaltimento.

Leggi l’articolo completo

DATA DI PUBBLICAZIONE

11 Maggio 2018

Razzi di segnalazione nei rifiuti: il Presidente di Veritas scrive al Prefetto

Il presidente di Veritas, Vladimiro Agostini, ha scritto al Prefetto di Venezia, Carlo Boffi, per chiedere un intervento da parte delle Forze dell’ordine, della Capitaneria di porto e delle autorità preposte nei confronti di chi butta tra i rifiuti razzi di segnalazione e altri materiali che possano esplodere.

“I ritrovamenti sono continui – scrive Agostini – anche di razzi non innescati, quindi desidero sollevare la sua attenzione per individuare metodi di contrasto verso i comportamenti irresponsabili di chi getta questi rifiuti pericolosi insieme ai rifiuti urbani invece che restituirli dove si comprano, per un loro corretto smaltimento”.

Leggi l’articolo completo

DATA DI PUBBLICAZIONE

31 Agosto 2017

Razzo di segnalazione genera incendio in un capannone di rifiuti

Ci permettiamo di riportare integralmente il comunicato stampa inviato da Veritas – la società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in gran parte della provincia veneziana – relativo all’incendio avvenuto qualche mese fa nel proprio capannone a Fusina e causato molto probabilmente da un razzo nautico di segnalazione smaltito nella maniera sbagliata.

I venditori di articoli pirotecnici, razzi di segnalazione compresi, hanno l’obbligo di ritirare gratuitamente i materiali scaduti o inutilizzati. Lo stabilisce il decreto del ministero dell’Ambiente 101/2016. L’articolo 4 dice infatti che “Il distributore di articoli pirotecnici raccoglie gratuitamente quelli inutilizzati, scaduti o non più suscettibili di ulteriore uso per le finalità cui sono destinati e i rifiuti derivanti dal loro utilizzo, consegnati dall’utilizzatore”.

Leggi l’articolo completo